charmat

Lemma

charmat

Etichetta di dominio

EN

Etichetta grammaticale

agg.

Definizione

Metodo industriale di produzione di vini spumanti che consiste nel provocare in autoclave la seconda fermentazione responsabile della presa di spuma del vino. 1

Nota

Il francese Eugène Charmat intorno al 1910 costruì e brevettò tale attrezzatura, detta metodo Martinotti-Charmat. In sostanza il metodo prevede una seconda fermentazione del vino in grandi contenitori, di solito in acciaio, pressurizzati, le autoclavi appunto. Questa è la differenza principale rispetto al metodo Champenois in cui la fermentazione viene effettuata in bottiglia. [...] Le uve più apprezzate sono il Moscato, il Prosecco, la Malvasia e non per ultima il Brachetto.
Come per il metodo classico l'enologo stabilisce un assemblaggio con i vini a disposizione, il vino viene chiarificato a basse temperature ed è pronto per essere messo nelle autoclavi dove è stata preparata la base dei lieviti selezionati con aggiunta di zuccheri e di sali minerali per favorirne l'attività. 2

Contesto

L'ambiente pedoclimatico dell’area trentina, in particolare l'escursione termica tra il giorno e la notte, conferisce all'uva caratteristiche uniche che si manifestano nello spumante come preziosi e delicati aromi; è questo il punto di partenza da cui nascono gli spumanti metodo charmat di Cavit. 3

Trascrizione fonetica

[∫ar' ma]

Sinonimi e Antonimi

metodo italiano 4

Abbreviazioni
ND
Etimologia

dal fr. “Charmat” 5

Etichetta di paese
ND
Ente

Università degli Studi di Genova, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Corso di Laurea in Teorie e Tecniche della Mediazione Interlinguistica

Data della scheda
Thu Mar 26 00:00:00 2009
Autore

Alexandra Agnorelli, rev. Lavagnino, Cuneo, Garagn

Fonti

1 : «http://www.enoromagna.com/extra/glossa/GLOSSARIO.HTM», 14/04/2008

2 : «http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_Charmat», 14/04/2008

3 : «http://www.cavit.it/page.php?pageid=SEZIO006&g=cat&c=0000000010», 26/03/2009

4 : «http://www.bortolomiol.com/it/metodo-charmat.php;, 19/01/2011

5 : «http://www.demauroparavia.it/21452», 14/04/2008

Ritorna alla Barra di Navigazione