deiezione

Lemma

deiezione

Etichetta di dominio

EN

Etichetta grammaticale

s.

Definizione

(geol.) deposito di materiali detritici asportati o trasportati dal vento e dalle acque. 1
(geol.) deposito e accumulo dei materiali trasportati dalle acque o dal vento nei punti in cui la forza di trascinamento diminuisce. Conoide di deiezione: fuoriuscita di materiale lavico dai vulcani. 2

Nota

Conoide di deiezione: Deposito alluvionale di sabbia e ghiaia, a forma di ventaglio aperto verso la valle, che si forma quando un corso d’acqua, generalmente di carattere torrentizio, sbocca da una valle relativamente stretta e ripida, in una valle principale di tendenza più dolce. 3
I conoidi di deiezione o coni alluvionali sono quelle forme convesse assai tipiche che si aprono a ventaglio allo sbocco dei corsi d’acqua nella pianura o nei fondovalle. Si tratta di forme di deposizione fluviale, caratterizzate da dimensioni e pendenze molto varie […]. La deposizione avviene alla base dei rilievi montuosi, dove il corso d’acqua trasporta e rilascia il materiale detritico derivato dai processi erosivi che agiscono all’interno del bacino idrografico. 4
Le piene trasportano per rotolamento grandi quantità di ghiaie e per sospensione altrettante di sabbia limi e argille. Tale regime è dovuto alla discreta inclinazione dell'alveo. Nel tratto di pianura invece la diminuzione della velocità delle acque determina il deposito dei materiali più pesanti, cioè le ghiaie e certe sabbie, mentre un'altra parte del materiale viene trasportata più a valle. […] il risultato di tutto questo è che i depositi hanno assunto una caratteristica forma a ventaglio dette aree di conoide o conoide di deiezione. Nelle aree di conoide i terreni hanno granulometria assai variabile soprattutto in senso verticale con presenza di ghiaie, zone sabbiose più raramente limi e argille. Più a valle i depositi ghiaiosi si intersecano con quelli di pianura che presentano una granulometria più fine: sabbia, limi e argilla. 5

Contesto

Il santuario della Santa Casa di Loreto, a Tresivio, è un gioiello architettonico situato a monte, su una conoide circondata da vigneti creando una perfetta simmetria di filari. Inizia qui la zona a meleti che è andata estendendosi in Valtellina soprattutto sui conoidi di deiezione, dove i terreni sono più profondi e fertili e la lavorazione è più facilmente meccanizzabile. 6

Trascrizione fonetica

[dejet'ʦjo:ne] 7

Sinonimi e Antonimi

coni alluvionali 8

Abbreviazioni
ND
Etimologia

dal lat. dēiectio, -ōnis; a. 1721 ca. 9

Etichetta di paese
ND
Ente

Università degli Studi di Genova, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Corso di Laurea in Teorie e Tecniche della Mediazione Interlinguistica

Data della scheda
Sun Jan 20 00:00:00 2030
Autore

Silvia Castagna

Fonti

1 : «http://www.demauroparavia.it/31030», 06/11/04

2 : «http://www.garzantilinguistica.it/interna_ita.html», 06/11/04

3 : Microsoft, Enciclopedia Compatta Microsoft Encarta, Redmond, Washington (USA), Microsoft , febbraio 2004, 2, cd rom

4 : «http://www.igmi.org/filepdf/indice/13.pdf», 06/11/04

5 : «http://www.istitutodarzo.it/progetti/chimica/scienze/geomorfo.html», 06/11/04

6 : «http://www.stradavinisapori.valtellinavini.com/territorio/terzieredimezzo_sondrio.php», 06/11/04

7 : «http://www.webalice.it/sandro.carnevali/fonetica/trascita.htm», 23/02/10 - trascrizione effettuata con il programma Fonetica 6.00 di Sandro Carnevali, scaricabile al precedente indirizzo web

8 : «http://www.igmi.org/filepdf/indice/13.pdf», 06/11/04

9 : Palazzi, F., Folena, G.,, Dizionario della lingua italiana,, Torino, Loescher, 1992, -, -

Ritorna alla Barra di Navigazione