balsamico

Lemma

balsamico

Etichetta di dominio

TS

Etichetta grammaticale

Agg.

Definizione

Serie di odori che si riscontrano negli aceti invecchiati in botti di legno, che richiamano l’odore della linfa e del legno resinoso prodotti dagli acidi fenolici e benzoici (incenso, catrame, liquirizia, resine, legno resinoso, terpentina, vaniglia, etc.)1

Nota

L’aggettivo è spesso riferito all’aceto ottenuto da mosto d’uva cotto, maturato per lenta acetificazione, derivata da naturale fermentazione e da progressiva concentrazione mediante lunghissimo invecchiamento in serie di vaselli di legni diversi, senza alcuna addizione di sostanze aromatiche. Di colore bruno scuro, carico e lucente, manifesta la propria densità in una corretta, scorrevole sciropposità. Ha profumo caratteristico e complesso, penetrante, di evidente, ma gradevole ed armonica acidità. Di tradizionale ed inimitabile sapore dolce e agro ben equilibrato, si offre generosamente pieno, sapido con sfumature vellutate in accordo con i caratteri olfattivi che gli sono propri.”2

Contesto

Sembra che la Germania e la Grecia, nelle obiezioni sol­levate relativamente al carattere generico del nome pro­
posto per la denominazione, non abbiano tenuto conto della suddetta denominazione nel suo complesso, ovvero
«Aceto Balsamico di Modena», ma soltanto di alcuni suoi elementi, ossia i termini «aceto», «balsamico» e «aceto
balsamico» o le rispettive traduzioni. Ora, la protezione è conferita alla denominazione composta «Aceto Balsa­
mico di Modena». I singoli termini non geografici della denominazione composta, anche utilizzati congiunta­mente, nonché la loro traduzione, possono essere adope­rati sul territorio comunitario nel rispetto dei principi e delle norme applicabili nell’ordinamento giuridico comu­nitario.

3

Trascrizione fonetica

/bal'samiko/

Sinonimi e Antonimi
ND
Abbreviazioni
ND
Etimologia

Der. di balsamo: balsàmico, agg. ‘(con proprietà) di balsamo’ (av. 1715, G.Gazola; false le attest. Di fra Giordano e di Z. Bencivenni riportate in Crusca, TB e Batt.: Volpi (Fals.), fig. ‘odoroso, salubre’ (1843, V.Gioberti)4

Etichetta di paese
ND
Ente

Università degli Studi di Genova, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Corso di Laurea in Teorie e Tecniche della Mediazione Interlinguistica

Data della scheda
Tue Jul 9 22:52:46 2013
Autore

Gianluca Di Natale

Fonti

1 : D.Foulon / Moet&Chandon (1996) Dizionario del Vino Moet&Chandon. Bologna, Edagricole Internazionale

2 : «raquo;, museodelbalsamicotradizionale.com,

3 : [i:url=http://dl.dropboxusercontent.com/u/45907048/CABM/IGP%20ABM%20583-09.pdf] «REGOLAMENTO (CE) N. 583/2009 DELLA COMMISSIONE del 3 luglio 2009 recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni d’origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Aceto Balsamico di Modena (IGP)]»[/i:url], 4.7.2009, /i:i],

4 : M. Cortelazzo, P. Zolli (1979) Dizionario etimologico della Lingua Italiana, Vol.1 A-C. Bologna, Zanichelli

Ritorna alla Barra di Navigazione